Hendrick van Steenwyck II ~ Baroque painter of architectural interiors


Hendrick van Steenwijk the Younger's (1580-1649) early style resembled that of his father, an architecture painter.
He likely spent several years in Antwerp, though he apparently was not enrolled in its painters' guild.
Van Steenwijk's architectural interiors of this period are frequently populated with figures by Jan Brueghel the Elder and other Flemish painters🎨 who worked in Antwerp.


In 1617 van Steenwijk settled in London, where he painted architectural interiors in the backgrounds of portraits by Anthony van Dyck🎨 and others.
By 1645 he was in Holland, working as a painter of architectural subjects at the court in The Hague.
He must have died in 1649, since his wife, also a painter, then appears in Leiden's records as a widow.
Many of van Steenwijk's church interiors were based on Antwerp Cathedral, including some night scenes lit by candles or torches. His settings also included crypts, Gothic interiors, and Renaissance palaces. | © The J. Paul Getty Museum












Agli inizi della sua carriera, lo stile di Hendrick van Steenwijk il Giovane assomiglia a quello di suo padre, un pittore di architettura.
Probabilmente ha trascorso diversi anni ad Anversa, anche se a quanto pare non era iscritto alla gilda dei suoi pittori.
Gli interni architettonici di Van Steenwijk di questo periodo sono spesso popolati da figure di Jan Brueghel il Vecchio e di altri pittori fiamminghi che lavoravano ad Anversa.
Nel 1617 van Steenwijk si stabilì a Londra, dove dipinse interni architettonici sullo sfondo di ritratti di Anthony van Dyck🎨 e altri.
Nel 1645 era in Olanda, lavorando come pittore di soggetti architettonici presso la corte dell'Aia. Deve essere morto nel 1649, poiché sua moglie, anche lei pittrice, appare nei registri di Leida come vedova.
Molti interni della chiesa di van Steenwijk erano basati sulla Cattedrale di Anversa, tra cui alcune scene notturne illuminate da candele o torce.
Le sue ambientazioni includevano anche cripte, interni gotici e palazzi rinascimentali.  | © The J. Paul Getty Museum



Nessun commento:

Inserisci un commento

Info sulla Privacy