Textual description of firstImageUrl

Alessandro Milesi (1856-1945) | Genre painter




Alessandro Milesi was an Venetian painteršŸŽØ, mainly depicting genrešŸŽØ subjects.
Milesi was a pupil of Napoleone NanišŸŽØ at the Venice Academy of Fine Arts from 1869-1874, when he followed his master to Verona, returning to his hometown in 1876.
The work he presented at the national exhibitions held in Milan (1881) and Venice (1887) established his reputation as a painter of everyday Venetian life, carrying on the tradition of Giacomo FavrettošŸŽØ but also influenced by the new artistic approach of Ettore TitošŸŽØ and Cesare Laurenti.


The winner of a gold medalšŸŽØ at the Boston International Exhibition of 1890, he took part in the Milan Triennale and in all the editions of the Venice Biennale from 1895-1935, with a solo show in 1912 and an anthological exhibition in 1935.
He achieved success with portraits of the Venetian middle classes at the beginning of the new century and continued to paint writers, musicians and actors also in the following decades. | © Wikipedia




























Alessandro Milesi (Venezia, 29 aprile 1856 - Venezia, 29 ottobre 1945) ĆØ stato un pittore ItalianošŸŽØ.
Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Venezia dal 1869-1874 con Napoleone NanišŸŽØ, lo seguƬ a Verona, rientrando nel 1876 nella cittĆ  lagunare.
PartecipĆ² all'Esposizione Nazionale di Milano 1881 con "Il nonno offre" e "Venditrice di zucca" ed alla Nazionale artistica di Venezia del 1887 affermandosi come pittore della vita veneziana, prosecutore della lezione di Giacomo Favretto ma parimenti attento al rinnovamento dell'arte veneta avviato da Ettore TitošŸŽØ e Cesare Laurenti.


Nel 1890 vinse la medaglia d'oro all'Esposizione internazionale di Boston; partecipĆ² alle Triennali di Milano e a tutte le esposizioni internazionali d'arte di Venezia dal 1895-1935, con una personale nel 1912 e un'antologica nel 1935.
Dall'inizio del nuovo secolo si affermĆ² come ritrattista presso la borghesia veneziana, proseguendo ad effigiare letterati, musicisti e attori anche nei decenni seguenti.