Textual description of firstImageUrl

Maya Angelou / René Magritte | I know why the caged bird sings



The free bird leaps
on the back of the wind
and floats downstream
till the current ends
and dips his wings
in the orange sun rays
and dares to claim the sky.


But a bird that stalks
down his narrow cage
can seldom see through
his bars of rage
his wings are clipped and
his feet are tied
so he opens his throat to sing.

The caged bird sings
with fearful trill
of the things unknown
but longed for still
and his tune is heard
on the distant hill for the caged bird
sings of freedom

The free bird thinks of another breeze
and the trade winds soft through the sighing trees
and the fat worms waiting on a dawn-bright lawn
and he names the sky his own.

But a caged bird stands on the grave of dreams
his shadow shouts on a nightmare scream
his wings are clipped and his feet are tied
so he opens his throat to sing

The caged bird sings
with a fearful trill
of things unknown
but longed for still
and his tune is heard
on the distant hill
for the caged bird
sings of freedom.



Io so perché canta l’uccello in gabbia

L'uccello libero salta
sul dorso del vento
e galleggia a valle
fino alla fine della corrente
e immerge le sue ali
nei raggi del sole arancione
e osa rivendicare il cielo.

Ma un uccello che insegue
giù per la sua stretta gabbia
raramente riesce a vedere
le sue sbarre di rabbia
le sue ali sono tagliate e
i suoi piedi sono legati
così apre la gola per cantare.

L'uccello in gabbia canta
con un trillo spaventoso
di cose sconosciute
ma desiderava ancora.
E la sua melodia si sente
su una collina lontana
per l'uccello in gabbia
canta di libertà.


L'uccello libero pensa a un'altra brezza
e gli alisei soffiano tra gli alberi sospiranti
e i grassi vermi che aspettano su un prato luminoso all'alba
e lui chiama il suo cielo.

Ma un uccello in gabbia sta sulla tomba dei sogni
la sua ombra grida su un grido da incubo
le sue ali sono tagliate e i suoi piedi sono legati
così apre la gola per cantare.

L'uccello in gabbia canta
con un trillo spaventoso
di cose sconosciute
ma desiderava ancora.
E la sua melodia si sente
su una collina lontana
per l'uccello in gabbia
canta di libertà.




Nessun commento:

Inserisci un commento

Info sulla Privacy