Visualizzazione post con etichetta Art Quotes - Literature. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Art Quotes - Literature. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Paul Éluard | Marina / Marine, 1951

Ti guardo e il sole si innalza
Presto ricoprirà la nostra giornata
Svegliati cuore e colori in mente
Per dissipare le pene della notte

Ti guardo tutto è spoglio
Fuori le barche hanno poca acqua
Bisogna dire tutto con poche parole
Il mare è freddo senza amore

Christophe Vacher, 1996 | The Long Sleep (detail)


Textual description of firstImageUrl

Lettere d'amore tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West

Le più grandi lettere d'amore, non sono quelle scritte per il pubblico, ma quelle indirizzate ad un particolare cuore tremante, piene di ricordi e miracoli privati, scritte in tutte le lingue del mondo..
E sicuramente, tra i grandi amori della storia troviamo anche la corrispondenza passionale tra la scrittrice britannica Virginia Woolf (1882-1941) - simbolo della letteratura Britannica del XX secolo - e l'affascinante scrittrice britannica Vita Sackville-West (1892-1962) - 10 anni di meno dalla Woolf, Saffista, e proveniente da una famiglia aristocratica.

Virginia incontrò la Vita nel dicembre del 1922, ad una cena all'influente circolo intellettuale, noto come Bloomsbury Group, un collettivo di artisti, scrittori e pensatori radicali all'inizio del XX secolo.
Dopo, nel suo diario, Virginia scrisse che durante la cena, non prestò molta attenzione alla conversazione di Vita, ma alle sue gambe...

Virginia Woolf and Vita Sackville-West


Textual description of firstImageUrl

Lettere d'amore di John Keats a Fanny Brawne

Frances (Fanny) Brawne Lindon (Londra, 1800-1865) è nota soprattutto per il suo fidanzamento con il poeta Britannico John Keats (Londra, 1795 - Roma, 1821), esponente del Romanticismo inglese. Questo fatto è rimasto sconosciuto fino al 1878, quando vennero pubblicate le lettere di Keats a lei indirizzate.
Il loro fidanzamento, durato dal dicembre 1818 fino alla morte di Keats nel febbraio del 1821, ha coinciso con gli anni artisticamente più prolifici del poeta.

Mia carissima ragazza,

In questo momento mi sono messo a copiare dei bei versi.
Non riesco a proseguire con una certa soddisfazione. Ti devo dunque scrivere una riga o due per vedere se questo mi assiste nell’allontanarti dalla mia mente anche per un breve momento.
Sulla mia anima non riesco a pensare a nient’altro. È passato il tempo in cui avevo il potere di ammonirti contro la poco promettente mattina della mia vita.

John William Waterhouse | The Soul of the Rose, 1903 (detail)


Textual description of firstImageUrl

Wislawa Szymborska | Reciprocità / Reciprocity

Ci sono cataloghi di cataloghi.
Poesie sulle poesie.
Drammi su attori recitati da attori.

Parole per spiegare parole.
Cervelli intenti a studiare il cervello.

Tristezze contagiose come una risata.
Carte che provengono dal macero di carte.
Sguardi veduti. Casi declinati secondo i casi.

René Magritte (1898-1967) | Golconda


Textual description of firstImageUrl

L'ultima lettera di Virginia Woolf al marito Leonard, 1941

Nella sera del 28 marzo 1941, poco dopo l'alba devastante della seconda guerra mondiale, la scrittrice Britannica Virginia Woolf (1882-1941), ossessionata dai suoi fantasmi e da sempre incline alla depressione, si riempì di sassi le tasche del soprabito ed entrò nel fiume Ouse dietro la sua casa per non uscirne mai viva.

Prima di lasciarsi morire, Virginia Woolf scrive al marito Leonard Woolf (Scrittore, editore, giornalista e teorico politico Britannico, 1880-1969) una lettera struggente.

Dame Laura Knight | The Dark Pool, 1908-1918


Textual description of firstImageUrl

Gabriele D'Annunzio | Ho desiderio di te stasera..

Ho un desiderio desolato di te stasera.
Ahimè stasera e sempre.
Ma stasera il desiderio è di qualità nuova.
È come un tremito infinitamente lungo e tenue.

Sono come un mare in cui tremino tutte le gocciole,
tremano tutte le ali dell’anima,
tremano tutte le fibre dei nervi,
tremano tutti i fiori della primavera

Giovanni Boldini | La lettera mattutina


Textual description of firstImageUrl

Tolstoy's Love Letters to Valeria Arsenev

In a letter dated Nov. 2nd, 1856 Leo Tolstoy writes:

"I already love in you your beauty, but I am only beginning to love in you that which is eternal and ever precious - your heart, your soul.
Beauty one could get to know and fall in love with in one hour and cease to love it as speedily; but the soul one must learn to know.
Believe me, nothing on earth is given without labour, even love, the most beautiful and natural of feelings.
Forgive me this silly comparison: to love as the silly man does is to play a sonata without keeping time, without accents, always with the pedal down, with emotion, thereby giving neither oneself nor others true pleasure."

Fatima Ronquillo | Hand with Elizabeth Barrett Browning’s 'Sonnets from the Portuguese No.44'


Textual description of firstImageUrl

Sotto la pioggia in quella panchina

Era sera e pioveva..
Ti chiedo "che facciamo"?
"Vieni con me", mi rispondi
"anche se piove, questa sera non la perdiamo"..

E sotto le ali del generoso albero
Ci sediamo sulla panchina
per stare ancora insieme..

Leonid Afremov | Lovers in the park