Visualizzazione post con etichetta Chilean Art. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Chilean Art. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda | Se saprai.. / If you will know..

Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere "noi" in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.


Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda: Ode alla Pace / Peace for twilights to come!

Sia pace per le aurore che verranno,
pace per il ponte, pace per il vino,
pace per le parole che mi frugano
più dentro e che dal mio sangue risalgono
legando terra e amori con l’antico
canto;

Walter Crane (1845-1915) The Angel of Peace

Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda | If you forget me / Se tu mi dimentichi, 1952

Georg Pauli (1855-1935) Aftonrodd

I want you to know
one thing.
You know how this is:
if I look
at the crystal moon, at the red branch
of the slow autumn at my window,
if I touch
near the fire
the impalpable ash
or the wrinkled body of the log,

Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda: Never Blame Anyone / Non incolpare nessuno!

Sarolta Ban (Hungarian artist, 1982)

Never complain about anyone, nor anything,
because basically you have done
what you wanted in your life.

Accept the difficulty of improving yourself
and the courage to start changing yourself.
The triumph of the true man emerges from
the ashes of his mistake.

Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno, di niente,
perché in fondo
Tu hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.
Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda: "Perhaps not to be is to be without your being.."

Perhaps not to be is to be without your being,
without your going, that cuts noon light
like a blue flower, without your passing
later through fog and stones,
without the torch you lift in your hand
that others may not see as golden,
that perhaps no one believed blossomed


Textual description of firstImageUrl

Mario Irarrázabal, 1940

L'artista Mario Irarrázabal è nato a Santiago, in Cile. É uno scultore che dopo aver finito la scuola si trasferì negli Stati Uniti dove trascorse cinque anni nel seminario della Congregazione della Santa Croce.
Dal 1960-1964 ha studiato presso l'Università di Notre Dame dove ha conseguito la laurea in Arte e Filosogia ed il Master in Belle Arti.
Si trasferì in Italia per continuare i suoi studi di Teologia all'Università Gregoriana di Roma.
Tra il 1967-1968 studiò nella Germania occidentale con lo scultore Waldemar Otto, guidandolo nella linea dell'espressionismo figurativo tedesco.
Nel 1969 tornò in Cile, e da quel momento si dedicò alla scultura con la quale riuscì a esprimere sè stesso.
Per due anni (dal 1972-1974) insegnò scultura accademica all'Università Cattolica.


Textual description of firstImageUrl

Pablo Neruda | Non t’amo come se fossi rosa di sale..

I do not love you as if you were salt-rose, or topaz,
or the arrow of carnations the fire shoots off.
I love you as certain dark things are to be loved,
in secret, between the shadow and the soul.

Non t’amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t’amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l’ombra e l’anima.

Clemente Tafuri🎨 (Italian painter, 1903-1971)

Textual description of firstImageUrl

La Mano del Desierto, 1992

La Mano del Desierto, è una scultura di grandi dimensioni che rappresenta una mano che affiora dalle sabbie del deserto, come se qualcuno cercasse di emergere dalle profondità, una disperata richiesta d'aiuto inascoltata, in mezzo ad uno dei luoghi più aridi del mondo.
La gigantesca scultura di 11 metri di altezza è situata nel deserto di Atacamain in Cile.
L'opera che lo scultore Cileno Mario Irarrázabal* ha realizzato nel 1992, in onore delle vittime di ingiustizie e torture durante il regime militare in Cile, rappresenta l'esacerbazione della debolezza e della vulnerabilità dell'uomo di fronte alla sofferenza, alla solitudine ed alle ingiustizie.