Visualizzazione post con etichetta impressionist. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta impressionist. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Camille Corot (1796-1875) | Lo stile


Jean-Baptiste Camille Corot Corot è una delle figure più significative della pittura di paesaggio. Le sue opere, infatti, attingono a piene mani dalla tradizione neoclassica e, al contempo, anticipano le innovazioni en plein air dell'Impressionismo.
Claude Monet, nel 1897, avrebbe detto di lui: «Qui c'è un solo grande maestro: Corot. Non siamo nulla nei suoi confronti, nulla».
Né il suo contributo nella pittura di figura è meno importante: Edgar Degas, altro noto pittore impressionista, preferiva le sue figure rispetto ai suoi paesaggi, e in tal senso Corot esercitò un'influenza che traspare persino nelle tele di Pablo Picasso. Nella sua vita eseguì più di tremila dipinti ed era considerato dai contemporanei come uno dei massimi paesaggisti mai esistiti, a lato di nomi illustri come Claude Lorrain, John Constable e J. M. W. Turner.

Jean-Baptiste Camille Corot 1796-1875 | French realist/impressionist painter


Textual description of firstImageUrl

Emile Claus (1849-1924)



Émile Claus (Vive-Saint-Éloi, 27 settembre 1849 - Astene, 14 gennaio 1924) è stato un pittore Belga.
Émile Claus nacque in un piccolo villaggio delle Fiandre occidentali, sulle rive della Lys, sedicesimo figlio di una famiglia di commercianti rurali. Sin da piccolo si appassionò al disegno e la domenica faceva tre chilometri a piedi per andare all'Accademia di Waregem (la città più vicina) per imparare a disegnare.
Ma il padre Alessandro e la madre Celestine Verbauwhede non erano affatto contenti ch'egli intraprendesse la carriera d'artista e lo inviarono come apprendista in Francia, in una panetteria di Lilla. Emile imparò il francese, ma non il mestiere del fornaio. Lavorò un poco anche alle Ferrovie del Belgio e come rappresentante.
Poi la svolta. Per lettera, il giovane Claus si appellò al famoso compositore Peter Benoit, che viveva nella vicina Harelbeke, affinché convincesse suo padre. E così avvenne. Claus poté iscriversi all'Accademia di Belle arti di Anversa.


Textual description of firstImageUrl

Anatoly Dverin 1935 | Ukrainian/American Impressionist


Anatoly Dverin was born in Ukraine, studied in St. Petersburg and earned wide recognition and success before leaving the Soviet Union in 1976, eventually settling in Massachusetts. Since that time, he has amassed numerous awards and created a breathtaking body of work. He is a popular demonstrator at the major pastel societies. He recently published a book of his life and work, Anatoly Dverin - American Impressionist. Anatoly is fluent in both oil and pastel, producing paintings that transcend his skill as a draftsman and his subtle use of color and texture - abilities honed through a lifetime of devotion and hard work. The Impressionist painters Monet and Pissaro are his greatest influences. Anatoly works with each student to develop and improve your own individual style. This is an opportunity to learn from a master, eager to share a lifetime of painting experience with warmth and humor. The subject will be still life and landscape.