14/02/18

Textual description of firstImageUrl

Aristide Maillol (1861-1944)

Aristide Joseph Bonaventure Maillol (8 dicembre 1861-27 settembre 1944) è stato uno scultore e pittore Francese.
Maillol è nato a Banyuls-sur-Mer, Roussillon. Decise in tenera età di diventare un pittore e si trasferì a Parigi nel 1881 per studiare arte.
Dopo diverse candidature e diversi anni di povertà, la sua iscrizione al École des Beaux-Arts è stato accettato nel 1885, e ha studiato lì sotto Jean-Léon Gérôme e Alexandre Cabanel.
I suoi primi dipinti mostrano l'influenza dei suoi contemporanei Pierre Puvis de Chavannes e Paul Gauguin.



Gauguin ha incoraggiato il suo crescente interesse per l'arte decorativa, un interesse che ha portato Maillol ad accettare arazzo design.
Nel 1893 Maillol aprì un laboratorio di arazzi a Banyuls, producendo opere la cui alta qualità tecnica ed estetica gli valse il riconoscimento per il rinnovamento di questa forma d'arte in Francia.
Ha iniziato a fare piccolo terracotta sculture nel 1895, e nel giro di pochi anni la sua concentrazione sulla scultura portò all'abbandono della sua opera di arazzo.
Nel luglio 1896, Maillol sposò Clotilde Narcis, una delle sue dipendenti nel suo laboratorio di arazzi.
Il loro unico figlio, Lucian, è nato quell'ottobre.
La prima grande scultura di Maillol, Una donna seduta, è stato modellata su sua moglie. La prima versione (in Museo di Arte Moderna, New York) è stata completata nel 1902 e rinominata La Méditerranée.
Maillol, ritenendo che "l'arte non stia nella copia della natura", produsse una seconda versione, meno naturalistica, nel 1905.
Nel 1902, il mercante d'arte Ambroise Vollard ha fornito a Maillol la sua prima mostra.
Il soggetto di quasi tutto il lavoro maturo di Maillol è il corpo femminile, trattato con a classico enfasi sulle forme stabili.


Lo stile figurativo dei suoi grandi bronzi è percepito come un importante precursore delle maggiori semplificazioni di Henry Moore, e il suo sereno classicismo stabilirono uno standard per la scultura di figura europea (ed americana) fino alla fine del seconda guerra mondiale.
Josep Pla disse di Maillol: "Queste idee arcaiche, greche, furono la grande novità che Maillol portò nella tendenza della scultura moderna. Ciò di cui hai bisogno per amare dagli antichi non è l'antichità, è il senso di novità permanente, rinnovata, che è dovuta alla natura e alla ragione".
Le sue importanti commissioni pubbliche includono una commissione del 1912 per un monumento a Cézanne, oltre a numerosi monumenti ai caduti commissionati dopo prima guerra mondiale.
Maillol ha lavorato come giurato con Florence Meyer Blumenthal nell'assegnazione del Prix Blumenthal (1919-1954) una borsa di studio assegnata a pittori, scultori, decoratori, incisori, scrittori e musicisti.
Ha realizzato una serie di xilografia illustrazioni per un'edizione di Vergil'S Ecloghe pubblicato da Harry Graf Kessler nel 1926-1927.
Ha anche illustrato Daphnis e Chloe di Longus (1937) e Chansons pour elle di Paul Verlaine (1939).


Morì a Banyuls all'età di ottantatré anni, in un incidente automobilistico. Mentre tornava a casa durante un temporale, l'auto in cui era un passeggero è scivolata fuori strada e si è ribaltata.
Una vasta collezione di lavori di Maillol è conservata presso il Musée Maillol nel Parigi, che è stato stabilito da Dina Vierny, Modello e compagno platonico di Maillol negli ultimi 10 anni della sua vita.
La sua casa a pochi chilometri da Banyuls, anche il luogo della sua ultima dimora, è stata trasformata in un museo, il Musée Maillol Banyuls-sur-Mer, dove sono esposte numerose sue opere e schizzi.
Tre dei suoi bronzi abbelliscono lo scalone del Metropolitan Opera House a New York City: Estate (1910–11), Venere senza braccia (1920) e Donna inginocchiata: monumento a Debussy (1950–55).