Textual description of firstImageUrl

Yoshio Markino ( 1870-1956) | The Colour of London



Makino Yoshio / 牧野 義雄, known as Yoshio Markino, was a Japanese🎨 Impressionist Watercolor painter and writer born in Koromo (Toyota City).
In 1893, he travelled to San Francisco where he trained at the Hopkins Art School, before arriving in London in 1897, instantly falling in love with the city.
He spent hours walking the streets, fascinated by the effect of mist and fog on the appearance of buildings, especially under gaslight.


This he captured in watercolour. His first and most important critical success was the publication of "The Colour of London" by W.J. Loftie in 1907, which contained reproductions of 48 of his watercolours, together with his written observations on life in the capital.
Here he commented on the city, "Age and the fogs have made the buildings so beautiful … The colour and its effect are most wonderful".
This print shows the ghostly outline of Buckingham Palace at dusk, and demonstrates the way in which Markino’s work combined his western artistic training with his Japanese heritage.
The scene is presented with the simplicity of a ukiyo-e print, but the colours are muted and the winding path through Green Park provides a strong sense of perspective.


The Japanese printmaker Urushibara Yoshijirō created some of the woodblocks for Markino’s prints, but the woodblock for this print was carved and printed by two separate Japanese craftsmen.
At the height of his success, Markino became something of a celebrity, but the outbreak of the Second World War, increasing tensions between Japan and Britain and a stalling of his creativity all contributed to a downturn in his career.
Markino finally returned to Japan in 1942, where he remained until his death. | © The Royal Collection Trust















Makino Yoshio, noto come Yoshio Markino, era un artista e scrittore Giapponese🎨 nato a Koromo (Toyota City).
Nel 1893 si recò a San Francisco dove si formò alla Hopkins Art School, prima di arrivare a Londra nel 1897, innamorandosi all'istante della città.
Trascorreva ore a camminare per le strade, affascinato dall'effetto della nebbia e della nebbia sull'aspetto degli edifici, soprattutto sotto la luce del gas.
Questo ha catturato in acquerello. Il suo primo e più importante successo critico fu la pubblicazione di "The Color of London" di W.J. Loftie nel 1907, che conteneva riproduzioni di 48 dei suoi acquerelli, insieme alle sue osservazioni scritte sulla vita nella capitale.
Qui ha commentato la città: "L'età e le nebbie hanno reso gli edifici così belli ... Il colore ed il suo effetto sono meravigliosi".


Questa stampa mostra il profilo spettrale di Buckingham Palace al tramonto e dimostra il modo in cui il lavoro di Markino ha combinato la sua formazione artistica occidentale con la sua eredità giapponese.
La scena è presentata con la semplicità di una stampa ukiyo-e, ma i colori sono attenuati ed il percorso tortuoso attraverso Green Park fornisce un forte senso di prospettiva.
L'incisore giapponese Urushibara Yoshijirō ha creato alcuni blocchi di legno per le stampe di Markino, ma il blocco di legno per questa stampa è stato intagliato e stampato da due artigiani giapponesi separati.
Al culmine del suo successo, Markino divenne una sorta di celebrità, ma lo scoppio della seconda guerra mondiale, l'aumento delle tensioni tra Giappone e Gran Bretagna e lo stallo della sua creatività contribuirono ad una recessione nella sua carriera.
Markino tornò finalmente in Giappone nel 1942, dove rimase fino alla morte.









Nessun commento:

Inserisci un commento

Info sulla Privacy