Visualizzazione post con etichetta Sculpture. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sculpture. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Jane DeDecker | The Women's Suffrage Monument / Monumento al Suffragio Femminile


By Jane DeDecker / The concept of this proposed women’s monument was inspired by a letter from Elizabeth Cady Stanton to Lucretia Mott in which she wrote about the power of words and deeds:

"Every word we utter, every act we perform, waft unto innumerable circles, beyond".

I wanted to capture the collective energy from all women who have made this happen, as well as acknowledge that we still need to keep moving as we strive for equality.
When a water droplet impacts a body of water it pushes waves outward and rebounds upward as a smaller droplet. This droplet, called the daughter droplet - gains height - then falls back to the water in what is called a coalescent cascade. This describes the height, breadth, and lasting impact of the Suffragists’ work.
The composition centrally places Susan B. Anthony and Elizabeth Cady Stanton writing the Declaration of Sentiments. This friendship holds the beginning of the women’s movement, the drop of water coalescing its impact on US history. Elizabeth Cady Stanton and Susan B. Anthony writing the Sentiments forms a unified force that truly speaks of the oneness of their purpose.



Textual description of firstImageUrl

Yuan Xing Liang, 1973 | Surrealist sculptor



Yuan Xing Liang is a Chinese artist who creates amazing surrealistic clay sculptures. A graduate of Sichuan Academy of Fine Arts, Liang’s recent work is derived from ancient narratives. The sculptures combine elements of nature, animals, and architecture to create stunning 360-degree works of art.
The artist’s statues are inspired by traditional Chinese folklore.


Textual description of firstImageUrl

Properzia de' Rossi (1490-1530) | The Only Woman in Vasari's Lives


Vita di madonna Properzia de' Rossi, scultrice bolognese

Properzia de Rossi | Relief of Joseph and Potiphars wife | Museum of San Petronio in Bologna

È gran cosa che in tutte quelle virtù et in tutti quelli esercizii ne’ quali, in qualunque tempo, hanno voluto le donne intromettersi con qualche studio, elle siano sempre riuscite eccellentissime e più che famose, come con una infinità di esempli agevolmente potrebbe dimostrarsi.
E certamente ognun sa quanto elleno universalmente tutte nelle cose economiche vagliono, oltra che nelle cose della guerra, medesimamente si sa chi fu Camilla, Arpalice, Valasca, Tomiri, Pantasilea, Molpadia, Orizia, Antiope, Ippolita, Semiramide, Zenobia; chi finalmente Fulvia di Marcantonio che, come dice Dione istorico, tante volte s’armò per defender il marito e se medesima.
Ma nella poesia ancora sono state maravigliosissime: come racconta Pausania, Corinna fu molto celebre nel versificare, et Eustachio, nel catalogo delle navi d’Omero, fa menzione di Safo, onoratissima giovane; il medesimo fa Eusebio nel libro de’ tempi, la quale invero se ben fu donna, ella fu però tale che superò di gran lunga tutti gli eccellenti scrittori di quella età.


Textual description of firstImageUrl

Cristo Redentore (Rio De Janeiro, 1931)


La statua del Cristo Redentore di Rio de Janeiro è uno dei monumenti più conosciuti al mondo. Il monumento, alto circa 39.6 metri, raffigura un grande Gesù Cristo dalle braccia aperte, a simboleggiare il calore e l'accoglienza del popolo brasiliano verso i visitatori.
Situato sulla montagna del Corcovado, all'interno del Parco Nazionale di Tijuca, sorge proprio sulla cima del monte, a più di 700 metri sul livello del mare, a picco sulla città e sulla baia di Rio de Janeiro, è alta 38 metri, di cui 8 metri fanno parte del basamento, in posizione dominante rispetto alla città.
Dall'alto della sua posizione si apre una splendida veduta sul panorama circostante, che comprende la città di Rio de Janeiro con la sua baia. Da qui sono inoltre visibili il Pan di Zucchero e la Baia di Guanabara e Niteròi, così come le spiagge di Copacabana, di Ipanema e la Laguna Rodrigo de Freitas.



Textual description of firstImageUrl

La donna implorante...| Camille Claudel (1864-1943)


L’Implorante, fa parte del gruppo scultorio L'Âge Mûr - L'età matura, una delle sculture più conosciute della Claudel, sia per lo stile che per la maestosità di cui vi è una versione in gesso ed una in bronzo. Richiestale dallo stesso Auguste Rodin 1840-1917 nel 1895, l'opera fu messa in mostra nella versione gesso nel 1899.
Il gruppo scultoreo fa richiamo al Rodin stesso indeciso fra le sua prima compagna, che poi sposerà e Camille -divenuta sua amante dall'età di 18 anni- che nel gruppo scultoreo è simboleggiata dalla figura che tenta di trattenere il "vecchio" amante che ormai si sta rivolgendo verso la sua futura sposa dimostrando comunque un che di esitante.



Textual description of firstImageUrl

Yiannis Ritsos / Praxiteles | Omens / Segni, 1968


Praxiteles🎨 (Πραξιτέλης) of Athens (4th century BC) | Apollo Sauroktonos (detail)

The statues were quickly hidden by weeds. We didn’t know
whether the statues had shrunk or whether the grasses had grown. Only
a large copper hand remained visible, like a terrible benediction,
above the tangle of unsightly shapes. Woodcutters
passed by on the road below - they never turned their heads.


Textual description of firstImageUrl

Berit Kruger-Johnsen | The Dream Seller


Growing up in Oslo, Norway, nature has always played a major part in Berit Kruger-Johnsen's life. She studied for a degree in biology and upon completion was accepted into the only graphic design school in Oslo at that time.
Berit Kruger-Johnsen was taught by two British illustrators. She went on to work in the advertising industry for a year and now works as a freelance illustrator.
For the last thirteen years Berit Kruger-Johnston has been residing in Australia. She still has family based in Norway so frequently travels to her home town.



Textual description of firstImageUrl

Léon Pilet | Un Coup de vent, 1888



Léon Pilet was a French sculptor🎨 and medalist born in 1836 and died in 1916, known for his classical subjects in bronze.
Pilet also produced male and female figurines from clay, marble and ivory. Many of his works depict religious as well as historical figures.
Pilet presented "Le Coup de vent" during the Paris Universal Exposition of 1888, now at the Musée Granet - Aix-en-Provence.
The artist continued to exhibit at the Salon🎨 from 1861 to 1914.