Visualizzazione post con etichetta Women Artists. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Women Artists. Mostra tutti i post

14/07/21

Textual description of firstImageUrl

Alda Merini | Canto le donne

Io canto le donne prevaricate dai bruti
la loro sana bellezza, la loro "non follia"
il canto di Giulia io canto riversa su un letto
la cantilena dei salmi, delle anime "mangiate"
il canto di Giulia aperto portava anime pesanti
la folgore di un codice umano disapprovato da Dio.

Lo Chan Peng, 1983


12/07/21

Textual description of firstImageUrl

Mary Cassatt (1844-1926)

Mary Stevenson Cassatt è stata una pittrice Statunitense. Visse molto tempo in Francia dove diventò amica ed allieva di Degas, esponendo poi le proprie opere insieme a quelle degli artisti del movimento impressionista.
Cassatt realizzò molti dipinti che ritraggono la vita sociale e privata delle donne della sua epoca, ponendo una particolare attenzione all'intimo legame che si realizza tra le madri ed i loro bambini.



11/07/21

Textual description of firstImageUrl

Mary Cassatt | La Festa in Barca / The Boating Party, 1893/1894

This bold composition reveals the influence of the flat, patterned surfaces, simplified color, and unusual angles of Japanese prints, which enjoyed a huge vogue in Paris in the late 1800s.
The dark figure of the man compresses the picture onto the flat plane of the canvas, and the horizon is pushed to the top, collapsing a sense of distance. Our higher vantage point gives us an oblique view into the boat. Its form is divided into decorative shapes by the intersection of its horizontal supports.

After 1893, Mary Cassatt (1844-1926) began to spend many summers on the Mediterranean coast at Antibes.
Under its intense sun, she began to experiment with harder, more decorative color. Here, citron and blue carve strong arcs that divide the picture into assertive, almost abstract, shapes.



09/07/21

Textual description of firstImageUrl

Emily Dickinson | So the Eyes accost and sunder / Così gli Occhi si accostano e si spezzano..

Così s'incontrano, così si separano
gli sguardi in una folla -
per sempre impressi possono restare -
tanto può un'espressione

Johannes Vermeer | The Girl with a Pearl Earring, 1665 (detail)


23/06/21

Textual description of firstImageUrl

Maria Catharina Wiik

Maria Wiik (Helsinki, 1853-1928) è stata una eccellente ritrattista Finlandese, che si distinse anche nei paesaggi e nelle nature morte. Maria Catharina Wiik nacque a Helsinki in una famiglia colta e benestante. Suo padre, Jean Wiik, era architetto. Notato il suo precoce talento per il disegno, i genitori la incoraggiarono ad intraprendere la via dell'arte.
Maria quindi iniziò a studiare nel 1874, all'età di 21 anni, presso la scuola di disegno dell'"Accademia di belle arti di Helsinki" e, al tempo stesso, seguì dei corsi privati, sia con Adolf von Becker, sia presso lo studio di Severin Falkman.

Ma ben presto, come era normale in quegli anni, sentì la necessità di recarsi a Parigi per perfezionare i suoi studi. Partì quindi per la Francia nel 1875, quando ancora l'"Académie des Beaux Arts" non accettava donne fra i suoi iscritti.
Seguì pertanto i corsi di Tony Robert-Fleury all'Académie Julian per un anno, per poi rientrare in patria per tutto il 1876.



21/06/21

Textual description of firstImageUrl

Gabriele Münter (1877-1962) Vita ed Opere

Gabriele Münter (Berlino, 19 febbraio 1877 - Murnau am Staffelsee, 19 maggio 1962) è stata una pittrice espressionista Tedesca. Compagna di Vasilij Kandinskij, fondò con lui, Franz Marc ed altri il movimento artistico espressionista Der Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro).

Primi anni

Gabriele Münter era nata a Berlino da una famiglia dell'alta borghesia. A dispetto dei tempi, i suoi genitori incoraggiarono il suo desiderio di intraprendere la carriera artistica.
Cominciò a disegnare da piccola e crescendo prese lezioni private e frequentò la Scuola artistica femminile, dal momento che non era permesso alle donne di iscriversi alle Accademie tedesche. Decise infine di continuare gli studi altrove, poiché non trovava soddisfacente il percorso educativo.



10/06/21

Textual description of firstImageUrl

Brigitte Teman, 1969

Dopo alcuni anni di una professione classica (dentista) ma che non la soddisfaceva, Brigitte Téman decise alla fine degli anni '90 di cambiare radicalmente la sua vita professionale per dedicarsi alla sua passione: la scultura.
In quasi vent'anni di esperienza, il suo lavoro si è evoluto dai suoi primi altorilievi in resina e polvere di bronzo, alle ultime sculture presentate a Megève.
Tuttavia, Brigitte Téman ha affermato molto rapidamente il suo stile lavorando instancabilmente sulla purezza e allo stesso tempo sul potere.



09/06/21

Textual description of firstImageUrl

Elin Danielson-Gambogi (1861-1919)

Elin Danielson-Gambogi fa parte della prima generazione delle artiste Finlandesi che hanno ricevuto un'educazione professionale nell'arte, la cosiddetta "Generazione delle Sorelle Pittrici".

Fonte:Archivio Storico degli Artisti Lucchesi | Fondazione Culturale Ragghianti

Elin Danielson-Gambogi nasce a Noormarkku (Finlandia), piccolo villaggio vicino a Pori nel Golfo di Botnia, il 3 settembre del 1861, da Karl e Amalia Rosa Gestrin. Fin da bambina rivela una naturale inclinazione per l'arte.
Nel 1872 il padre muore suicida e lascia la famiglia in precarie condizioni economiche. Fondamentale si rivela, in questo difficile frangente, il sostegno dello zio materno, che non mancherà di incentivare la carriera artistica della nipote.
Nel 1876 si trasferisce ad Helsinki per frequentare la Scuola di Disegno della Società d'Arte Finlandese, dove studia disegno antico, paesaggio e prospettiva; tra gli insegnanti si registra la presenza di Carl Eneas Sjöstrand e Hjalmar Munsterhjelm, paesaggista di successo formatosi a Düsseldorf.