Gerard Terburg (1617-1681)


Gerard ter Borch (December 1617 - 8 December 1681), also known as Gerard Terburg, was an influential and pioneering Dutch ⎆ genre painter who lived in the Dutch Golden Age.
He influenced fellow Dutch painters ⎆ Gabriel Metsu, Gerrit Dou ⎆, Eglon van der Neer and Johannes Vermeer ⎆.
According to Arthur K. Wheelock Jr., Ter Borch:
"established a new framework for subject matter, taking people into the sanctum of the home"
showing the figures’ uncertainties and expertly hinting at their inner lives. His influence as a painter, however, was later surpassed by Vermeer ⎆.























Gerard ter Borch (Zwolle, dicembre 1617 - Deventer, 8 dicembre 1681) è stato un pittore Olandese ⎆, specializzato in scene di genere e ritratti.
La sua prima formazione avvenne presso il padre Gerard ter Borch il Vecchio, per poi diventare allievo del pittore di paesaggi Pieter de Molijn ad Haarlem. Stimolato dalla pittura di Rembrandt e degli italiani, nel 1635 si mise in viaggio e soggiornò lungamente in Inghilterra, dove incontrò Anton van Dyck, in Spagna e a Roma.
Rientrò in patria nel 1645 e risiedette ad Haarlem, Amsterdam e Münster (in Vestfalia), dove fra il 1646-1648 fu ritrattista per l'ambasciatore olandese, durante le negoziazioni di pace con la Spagna. Visse poi in numerosi altri posti, fino a stabilirsi a Deventer, dove morì nel 1681.
Abile ritrattista, si specializzò nella pittura di interni e di scene domestiche della borghesia, spesso con gentili accenni ironici.
Nella cura della bellezza fisica del sui soggetti traspaiono infatti talvolta accenni alla transitorietà delle cose mondane e della ricchezza, alla fugacità capricciosa dell'amore, all'essenza talvolta vuota e vana della mondanità.
Fu un vero maestro nel cogliere le sfumature più sottili, tanto figuratamente nella psicologia, quanto realmente nella stesura pittorica, dove seppe cogliere con maestria il diverso incedere della luce sui più svariati materiali.





Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy