Visualizzazione post con etichetta Polish Art. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Polish Art. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Wisława Szymborska | The End and the Beginning / La Fine e l'Inizio

Dopo ogni guerra
c'è chi deve ripulire.
In fondo un po' d'ordine
da solo non si fa.

C'è chi deve spingere le macerie
ai bordi delle strade
per far passare
i carri pieni di cadaveri.

Pablo Picasso | Guernica, 1937 | Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid

Textual description of firstImageUrl

Teodor Axentowicz | Pittore Accademico di genre

Teodor Axentowicz / armeno: Թեոդոր Աքսենտովիչ (1859-1938) è stato un pittore e professore universitario Polacco-Armeno.
Famoso artista del suo tempo, fu anche rettore dell'Accademia di Belle Arti di Cracovia. Come artista, Axentowicz era famoso per i suoi ritratti e le scene sottili della vita di Hutsul, ambientate nei Carpazi.
Axentowicz nacque il 13 maggio 1859 a Brașov, in Ungheria (ora Romania), da una famiglia di origine polacco-armeno. Nel 1893 a Chelsea, Londra, sposò Iza Henrietta Gielgud, zia di Val Gielgud e John Gielgud della dinastia teatrale. Un figlio, Filippo S.A.D. Axentowicz, nasce a Chelsea nel 1893.
Tra il 1879-1882 studiò all'Accademia di Belle Arti di Monaco.


Textual description of firstImageUrl

Wisława Szymborska | Disattenzione / Distraction

Ieri mi sono comportata male nel cosmo.

Ho passato tutto il giorno senza fare domande,
senza stupirmi di niente.

Ho svolto attività quotidiane,
come se ciò fosse tutto il dovuto.

Inspirazione, espirazione, un passo dopo l’altro, incombenze,
ma senza un pensiero che andasse più in là
dell’uscire di casa e del tornarmene a casa.


Textual description of firstImageUrl

Wislawa Szymborska | Reciprocità / Reciprocity

Ci sono cataloghi di cataloghi.
Poesie sulle poesie.
Drammi su attori recitati da attori.

Parole per spiegare parole.
Cervelli intenti a studiare il cervello.

Tristezze contagiose come una risata.
Carte che provengono dal macero di carte.
Sguardi veduti. Casi declinati secondo i casi.

René Magritte (1898-1967) | Golconda

Textual description of firstImageUrl

A Love Letter from Balzac to Countess Ewelina Hańska

My beloved angel,

"I am nearly mad about you, as much as one can be mad: I cannot bring together two ideas that you do not interpose yourself between them.
I can no longer think of nothing but you. In spite of myself, my imagination carries me to you. I grasp you, I kiss you, I caress you, a thousand of the most amorous caresses take possession of me. As for my heart, there you will always be - very much so. I have a delicious sense of you there.
But my God, what is to become of me, if you have deprived me of my reason?
This is a monomania which, this morning, terrifies me. I rise up every moment say to myself, ‘Come, I am going there!’ Then I sit down again, moved by the sense of my obligations.

Ferdinand Georg Waldmuller | Portrait of Madame Ewelina Hańska, 1835

Textual description of firstImageUrl

Marius Markowsk, 1976


Nato in Polonia, Marius Markowski si è trasferito in Svizzera ed ora vive alternativamente tra Brasile e Svizzera.
Fa digital paintings che sembrano realizzati come tele ad olio od acrilico.
Il suo sforzo artistico nel digital painting, iniziato nel 2012, trae origini dalle sue precedenti esperienze con dipinti ad olio, nei quali s'è impegnato per diversi anni.

Textual description of firstImageUrl

Zdzisław Beksiński (1929- 2005)

Zdzisław Beksiński è stato un pittore e grafico Polacco.
Nacque a Sanok, piccolo centro situato nel sud-est della Polonia, nei pressi della catena dei Carpazi da una famiglia di imprenditori. Studiò dapprima economia, in seguito si diplomò in un liceo clandestino durante l'occupazione tedesca. Dopo la liberazione della Polonia, nel 1947, si iscrisse, secondo i voleri del padre, presso la facoltà di architettura a Cracovia.
Nel 1951 sposò Zofia Stankiewicz, nello stesso anno si laureò e divenne supervisore nei cantieri edili a Sanok, lavoro verso il quale provò una profonda avversione. Nel 1958 nacque il suo unico figlio, Tomasz.
Nel 1998 muore sua moglie Zofia Stankiewicz. Il giorno della vigilia di Natale del 1999 suo figlio Tomasz Beksinski, noto presentatore radiofonico e giornalista musicale, si toglie la vita.
Viene assassinato il 22 febbraio 2005, accoltellato diciannove volte dal figlio del suo maggiordomo.


Textual description of firstImageUrl

Adam Styka | Genre / Orientalist painter


French-Polish artist Adam Styka was a painter of genre scenes, landscapes and orientalist scenes.
Adam Styka (1890-1959) was born of a family of artists in Kielce, Poland.
He started studying with his father, the painter Jan Styka, and his brother, the portraitist Tadé Styka.
In 1908, he moved to Paris and completed his formal education at the Ecole Nationale des Beaux-Arts where he studied in the Studio of Fernand Cormon until 1912.

He started exhibiting his work at the Salon des Beaux-Arts in 1911, and in Paris most prestigious galleries: Galerie Georges Petit (1906), Galerie des Champs-Elysées.