07/06/19

Textual description of firstImageUrl

Othello and Desdemona painting

Desdemona (The Song of the Willow) is based on a print, part of a suite of etchings by Chassériau illustrating Shakespeare’s Othello, which was published in Paris in 1844.
It depicts act 4, scene 3 of the play, a final moment of calm preceding Desdemona’s murder by her husband, Othello.
Desdemona’s maid, Emilia, who was complicit in orchestrating the crime, shrinks away, cringing at the knowledge of what is about to occur.
The lyre Desdemona holds was not described by Shakespeare; Chassériau observed it in an 1836 production in which the role was performed by the celebrated singer Maria Malibran Garcia (1808–1836), called La Malibran. | © The Metropolitan Museum of Art

Théodore Chassériau | Desdemona (The Song of the Willow) 1849 | The Metropolitan Museum of Art

Othello -The Tragedy of Othello, the Moor of Venice- is a tragedy by William Shakespeare, believed to have been written in 1603.
It is based on the story Un Capitano Moro -"A Moorish Captain"- by Cinthio, a disciple of Boccaccio, first published in 1565.
The story revolves around its two central characters: Othello, a Moorish general in the Venetian army and his unfaithful ensign, Iago.

Given its varied and enduring themes of racism, love, jealousy, betrayal, revenge and repentance, Othello is still often performed in professional and community theatre alike, and has been the source for numerous operatic, film, and literary adaptations.

William Shakespeare

Otello e Desdemona nella pittura
Daniel Maclise (1806-1870) - Otello e Desdemona

Otello e Desdemona nella pittura
Alexandre-Marie Colin - Otello e Desdemona

Otello e Desdemona nella pittura
Carl Ludwig Friedrich Becker - Otello e Desdemona

Otello e Desdemona nella pittura
Christian Köhler - Otello e Desdemona

Otello e Desdemona nella pittura

Otello e Desdemona nella pittura

Othello - La tragedia di Otello, Il Moro di Venezia - è una tragedia di William Shakespeare, che si ritiene sia stato scritto nel 1603.
È basato sulla storia Un Capitano Moro ("Un capitano moresco") di Cinthio, un discepolo di Boccaccio , pubblicato per la prima volta nel 1565.
La storia ruota attorno ai suoi due personaggi principali: Otello, un generale moresco dell'esercito veneziano e il suo infedele guardiamarina, Iago.
Dati gli svariati e duraturi temi del razzismo, dell'amore, della gelosia, del tradimento, della vendetta e del pentimento, Otello viene ancora spesso rappresentato nel teatro professionale e di comunità, ed è stato la fonte di numerosi adattamenti di opere, film e letteratura.

Otello e Desdemona nella pittura
Daniel Maclise (1806-1870)

Otello e Desdemona nella pittura
William Powell Frith - Otello e Desdemona

Citazioni

E crepi la tua idea di volerti annegare! È davvero fuori luogo! Se mai, fatti impiccare per aver avuto il tuo piacere; altro che annegarti per non averlo goduto! (Iago a Roderigo: atto I, scena III)
Il Moro è franco e leale e giudica onesti tutti gli uomini, anche quelli che solo all'apparenza sono tali. (Iago: atto I, scena III)
Quando non c'è più rimedio è inutile addolorarsi, perché si vede ormai il peggio che prima era attaccato alla speranza. Piangere sopra un male passato è il mezzo più sicuro per attirarsi nuovi mali. Quando la fortuna toglie ciò che non può essere conservato, bisogna avere pazienza: essa muta in burla la sua offesa. Il derubato che sorride, ruba qualcosa al ladro, ma chi piange per un dolore vano, ruba qualcosa a se stesso. (Il Doge di Venezia: atto I, scena III)
Gli uomini dovrebbero essere quello che sembrano. (Otello: atto I, scena III)
Oh, ho perduto la mia reputazione! Ho perduto la parte immortale di me stesso, e ciò che resta è bestiale! (Cassio, atto II, scena III)
Oh, guardatevi dalla gelosia, mio signore. È un mostro dagli occhi verdi che dileggia il cibo di cui si nutre. Beato vive quel cornuto il quale, conscio della sua sorte, non ama la donna che lo tradisce: ma oh, come conta i minuti della sua dannazione chi ama e sospetta; sospetta e si strugge d'amore! (Iago ad Otello: atto III, scena III, traduzione italiana di Cesare Vico Lodovici).
Quest'uomo è di rara onestà, e legge con sapienza in tutti i movimenti dell'anima umana... (Otello, atto III, scena III)
Lei però deve morire, affinché non tradisca altri uomini. (Otello, atto V, scena II)
Emilia: Oh, ma chi ha potuto farvi questo?
Desdemona: Nessuno... Io... da sola... Emilia addio! Ricordami al cortese mio signore. Oh addio!... [ultime parole] (atto V, scena II; traduzione di Goffredo Raponi)
Emilia: O, who hath done this deed?
Desdemona: Nobody; I myself. Farewell... Commend me to my kind lord: O, farewell!
Infamia, infamia, infamia! Se ci penso, so che l'avevo fiutata. O infamia! (Emilia, atto V, scena II)
Otello: Domandate di grazia a quel demonio lì per che cagione mi ha così rovinato anima e corpo.
Iago: Non domandatemi più nulla. Quel che sapete sapete. Da ora in là non aprirò più bocca. (atto V, scena II, traduzione italiana di Cesare Vico Lodovici).
È tutta colpa della Luna, quando si avvicina troppo alla Terra fa impazzire tutti. (Otello: atto V, scena II)
[ultime parole avvicinandosi al corpo di Desdemona] Prima d'ucciderti, io t'ho baciata. Non mi restava altro modo che questo: uccidermi morendo in un tuo bacio. (Otello: atto V, scena II; traduzione di Goffredo Raponi)
I kiss'd thee ere I kill'd thee: no way but this; | Killing myself, to die upon a kiss.

Eugène Delacroix | Desdemona Cursed by her Father

Eugène Delacroix | Othello and Desdemona, 1847-1849 | National Gallery of Canada

Eugène Delacroix | The Death of Desdemona, 1858

Henri Jean-Baptiste Victoire Fradelle (1778-1865) Othello relating his life story to Desdemona

Jack Leigh Wardleworth (1863-1925) Desdemona and Othello | Hartlepool Museums

Sir John Everett Millais (1829-1896) Othello and Desdemona


James Clarke Hook | Othello and Desdemona

Rodolfo Amoedo (Brazilian painter, 1857-1941) Desdemona, 1892

Solomon Alexander Hart (British painter, 1806-1881) Othello and Iago


"Nulla è buono o malvagio in sé, è il pensiero che lo rende tale".
"There is nothing either good or bad, but thinking makes it so".

William Shakespeare


William Blake | Othello and Desdemona, 1780 | Museum of Fine Arts, Boston


Giuseppe Sabatelli (Italian painter, 1813-1843) | Othello and Desdemona, 1834

Sir Frederic Leighton (1830-1896) Desdemona, 1888 (detail)