Textual description of firstImageUrl

Philip Wilson Steer | The Bridge, 1887



Artist: Philip Wilson Steer (1860-1942)
Medium: Oil paint on canvas;
Dimensions: Support: 495 × 655 × 20 mm / frame: 639 × 803 × 89 mm;
Collection: Tate;
Acquisition: Purchased 1941.

This picture was strongly attacked by the critics when it was first exhibited in 1887, and dismissed by one as 'either a deliberate daub or so much mere midsummer madness'.
Steer considered giving up painting in the wake of this disapproval.


With its exploitation of the creamy fluency of oil paint, its atmospheric lighting and subdued colouring, 'The Bridge' is like Whistler's landscapes he called 'Nocturnes'.
It was unusual in London at the time for its lack of detail, and for the uncertainly about its subject. The view is probably at Walberswick in Suffolk. | © Tate


Philip Wilson Steer OM (28 December 1860 - 18 March 1942) was a British painter of landscapes, seascapes plus portraits and figure studies
 He was also an influential art teacher. His sea and landscape paintings made him a leading figure in the Impressionist movement in Britain but in time he turned to a more traditional English style, clearly influenced by both John Constable🎨 and J. M. W. Turner🎨, and spent more time painting in the countryside rather than on the coast.
As a painting tutor at the Slade School of Art for many years he influenced generations of young artists.








Philip Wilson Steer | The Bridge, 1887-1888 (detail)

Questo quadro fu fortemente attaccato dai critici quando fu esposto per la prima volta nel 1887, e respinto perchè "un deliberato imbroglio o tanta semplice follia di mezza estate".
Steer pensò di smettere di dipingere a seguito di questa disapprovazione.
Con lo sfruttamento della fluidità cremosa della pittura ad olio, la sua illuminazione atmosferica e la colorazione tenue, "The Bridge" assomigliava agli paesaggi di Whistler intitolati "Notturni".
All'epoca, questo quadro era insolito a Londra per la sua mancanza di dettagli e per l'incertezza sul suo argomento. Il paesaggio è probabilmente a Walberswick nel Suffolk.


Philip Wilson Steer OM (28 dicembre 1860-18 marzo 1942) fu un pittore Britannico di paesaggi, paesaggi marini, ritratti e studi di figure.
Era anche un insegnante di arte influente. I suoi dipinti sul mare e sul paesaggio lo hanno reso una figura di spicco nel movimento impressionista in Gran Bretagna, ma col tempo si è rivolto ad uno stile inglese più tradizionale, chiaramente influenzato sia da John Constable🎨 che da J.M.W. Turner🎨, e ha trascorso più tempo a dipingere in campagna piuttosto che sul costa. Come tutor di pittura presso la Slade School of Art per molti anni ha influenzato generazioni di giovani artisti.



Nessun commento:

Inserisci un commento

Info sulla Privacy