Textual description of firstImageUrl

Myron G. Barlow | Apples, 1914



Myron G. Barlow (1873-1937) - American🎨 Genre and figure painter, was born in Ionia, Michigan, and raised in Detroit. His name is associated with that city even though he spent most of his later life in France.

Barlow studied with Joseph Gies at the Detroit Museum School and for a year at the Chicago Art Institute, Illinois.
Early in his career, he worked as a newspaper artist.


In Paris, at the age of twenty-one, he was noticed by William Bouguereau, the influential teacher and powerful force in 19th-Century French academic painting.
Barlow studied with another arch-academicist, Jean-Leon Gérome🎨, and at the Academie Colarossi.
He traveled often to Holland, the first time in 1898, where he studied and copied the Dutch masters, especially Vermeer.
Like Vermeer🎨, one of Barlow's favorite artistic themes became the depiction of figures, often female and usually set in an interior; frequently isolated and motionless, surrounded by a dream-like atmosphere rendered in a single, dominant tonality, often blue.




Myron G. Barlow (1873-1937) - Pittore Americano🎨 di genere e figura, è nato ad Ionia, Michigan, ed è cresciuto a Detroit. Il suo nome è associato a quella città anche se trascorse la maggior parte della sua vita successiva in Francia.
Barlow studiò con Joseph Gies alla Detroit Museum School e per un anno al Chicago Art Institute, Illinois. All'inizio della sua carriera lavorò come giornalista.
A Parigi, all'età di ventun anni, fu notato da William Bouguereau🎨, l'influente insegnante e potente forza della pittura accademica francese del XIX secolo.
Barlow studiò con l'altro pittore accademico, Jean-Leon Gérome🎨 ed all'Academia Colarossi. Viaggiò spesso in Olanda, la prima volta nel 1898, dove studiò e copiò i maestri olandesi, in particolare Vermeer.
Come Vermeer🎨, uno dei temi artistici preferiti di Barlow divenne la rappresentazione di figure, spesso femminili e solitamente ambientate in un interno spesso isolato ed immobile, circondato da un'atmosfera onirica resa in un'unica tonalità dominante, spesso blu.



Nessun commento:

Inserisci un commento

Info sulla Privacy