Charles Caryl Coleman | Capri, 1897

American painter🎨 Charles Caryl Coleman (1840-1928) was born in 1840. He was a landscape, portrait and figure painter who lived most of his life in Capri, Italy.
Coleman studied art with Andrew Andrews and W.H. Beard in Buffalo, NY in the 1850s.
He traveled to Paris to study for three years before returning to America in 1862 to enlist in the Civil War.



Coleman went back to Paris in 1866 with fellow artist William Hunt Morris.
After traveling around France, Spain and Italy, Coleman settled in Capri. Coleman's early work was primarily portraiture and figurative works.
His later work focused more on architectural pieces, such as "Bronze Horses of San Marco, Venice🎨". One of his favorite subjects was M. Vesuvius, which was viable from Coleman's villa n Capri.
He portrayed the volcanic activity and it's effect of the landscape and the Bay of Naples such as in "The Vesuvius eruption of 1906"🎨. Coleman's paintings and archival material is held in the Albright-Knox collection.

























Charles Caryl Coleman (Buffalo, 1840 - Capri, 1928) è stato un pittore Statunitense. Era nato negli Stati Uniti d'America ma aveva origini italiane.
Cresciuto a Buffalo, nello stato di New York, studiò arte sotto William Holbrook Beard e l'artista itinerante Andrew Andrews (il cui vero nome era Isaacs).
Dal 1859-1862, Coleman studiò a Parigi sotto Thomas Couture, per rientrare negli USA a prestare servizio nell'Esercito dell'Unione in occasione della guerra di secessione americana, nel corso della quale rimase seriamente ferito e ricoverato a New York City.
Nel 1866 rientrò in Europa con i colleghi pittori William Morris Hunt ed Elihu Vedder. Nel 1865 venne eletto membro associato della National Academy of Design.
Dopo aver trascorso vario tempo a Parigi ed in Gran Bretagna, si trasferì a Roma, nell'appartamento che era stato abitato da John Keats, prima di trasferirsi poi definitivamente a Capri.
Qui, nel 1870, trasformò l'ex convento di Santa Teresa in Villa Narcissus. Una parte della villa era dedicata a "palazzo d'arte", con antichità e con i propri dipinti. La villa fu poi acquistata da Rose O'Neill, artista statunitense e sua amica, che gli permise di viverci per il resto dei suoi giorni ed egli vi restò fino alla morte.
Le sue opera furono esposte negli Stati Uniti ed in Inghilterra.


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy